Cornelia e Christoph: i due turisti che hanno dato vita a Speranzampetta

In un mondo dove tutto corre in preda all’indifferenza, arriva una splendida storia, e proprio da Bosa. Sembra quasi una favola, per lo meno per me che la sto vivendo… C’erano una volta, quasi nove mesi fa, due turisti svizzeri, Cornelia e Christoph, che un giorno decisero di fare una vacanza a Bosa, una cittadina nella bella Sardegna. Mentre giravano per via Carmine, una delle vie più caratteristiche del Borgo, videro dei gatti randagi… qualcuno nascosto, qualcuno più in vista… qualcuno malato… decisero di non voltare lo sguardo e lasciare una scatola con del cibo, con scritto un messaggio:

“Se qualcuno riesce ad occuparsi di loro, di tutti i randagi, noi vi aiutiamo”

…annotarono poi un indirizzo e-mail. La persona che di solito dava da mangiare a quei gatti, trovò il messaggio… l’indirizzo e-mail venne usato.
Iniziò così una collaborazione, che vide protagoniste le varie “gattare“, che in seguito a questo appoggio decisero di riconoscere legalmente le colonie con l’aiuto del Sindaco, il veterinario a cui la prima lettrice del messaggio portò la scatola, che contattò la consigliera comunale Piera Addis, e tante altre persone. Dopo 8 mesi, e grazie a quell’indirizzo e-mail, a Bosa ci sono 22 colonie feline riconosciute. Sono stati curati grazie all’aiuto di Cornelia e Christoph 60 gatti malati, adottati 15 cani circa e oggi esiste Speranzampetta Onlus (nome scelto da Cornelia), la prima associazione animalista nata e creata a Bosa. In Svizzera è nata così Speranzampa, che è la “mamma” di Speranzampetta.
C’è ancora tanto lavoro da fare, Speranzampetta ha un sogno: tutelare gli animali e chi li ama, riuscire a non mandare più i randagi in canile, riuscire ad avere un rifugio qui… ci vorrà del tempo, ci vorrà passione, ci vorrà sacrificio, ma ho visto che qualcosa sta finalmente cambiando. Io ho una colonia felina, finalmente: i miei mici sono tutelati, e curati. E so che se vedo animali indifesi maltrattati, posso rivolgermi all’Enpa, che a Bosa sta aprendo una sezione. Questo è l’inizio, spero, di una nuova coscienza, a Bosa, verso i nostri coinquilini terrestri più deboli. Grazie a Cornelia e Christoph, l’indifferenza non regna più, e finalmente chi si occupava di animali, da solo, a Bosa, ha potuto constatare che solo non è!
Taglio della torta per ringraziare Cornelia e ChristophSperanzampetta per Cornelia e Christoph

– Le “gattare” insieme al Dott. Biccai e all’Amministrazione Comunale per ringraziare Cornelia e Christoph –

Condividi

Pin It

1 commento

  1. Avatar

    Quando ho originariamente commentato ho cliccato sulla casella di controllo “Notifica quando vengono aggiunti nuovi commenti” e ora ogni volta che
    viene aggiunto un commento ottengo quattro email con lo stesso commento.

    C’è un modo è possibile rimuovere persone da quel servizio?
    Grazie! Maramures Grazie, buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *