Emozionanti strade per Bosa e paesaggi meravigliosi

Si arriva dalla litoranea Alghero-Bosa. 42 chilometri di macchia mediterranea che si affacciano sul mare cristallino, calette nascoste e grotte selvagge. I cellulari non prendono. Ci sei tu, la strada, i grifoni e il mare. Dopo l’ultima curva, c’è Lei: a sinistra il quartiere Terridi, di fronte il mare che tocca Foghe, Porto Alabe e Bosa Marina. Uno spettacolo da cartolina. Si scorgono in alto Suni e Magomadas. Oppure si arriva dalla litoranea Oristano-Bosa. Anche qui vegetazione tipica, distese di Olivi che accompagnano un viaggio di curve e mare, spiagge da sogno con sabbia di quarzo. Si intravede l’isola di Mal di Ventre. Sei a Bosa quando intravedi l’Hotel Turas e la spiaggia sottostante: si vede la Torre Aragonese col muraglione, e Montefurru. Profili che nonostante io veda quotidianamente, mi stupiscono ogni giorno. E poi c’è l’arrivo dalla Macomer-Bosa. È stato già scritto, ma è la sensazione più bella del mondo… dopo le curve di Suni, si vede tutto il panorama di Bosa: il Castello Malaspina, i ponti sul Temo, la chiesa di San Pietro in lontananza, la foce e il mare… da studentessa universitaria tornare a Bosa e vederla lì, che mi aspettava maestosa, circondata dalle casette di Sa Costa tutte colorate… Ero a Casa. Non esiste al mondo qualcosa che possa essere uguale. La gente, il modo di parlare, di scherzare… il carnevale… forse sono di parte, ma come si fa a non amare tanta bellezza? Da piccola non capivo perchè i mie cugini, che vivono in Francia, a Pisa o a Cagliari, per non parlare di Roma, si fermassero sulla litoranea a respirare, con gli occhi chiusi. Non capivo i miei zii che appena arrivavano chiedevano a nonna i fichi d’india e poi andavano subito alla “Casa del Vento”. Per me tutte queste cose erano scontate. Ora invece capisco quanto valore hanno.
Bosa, la mia città con bellezza e fascino immensi.

La famiglia a Bosa

Foto di Dan Fleming e Vittoria Urgeghe

Condividi

Pin It

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *