Torta salata con porri e pecorino sardo

L’estate è alle porte, mancano ormai pochi giorni. Qualcuno ha già scelto di prendersi le ferie e il tempo libero e il week end si trascorre in spiaggia a prendere il sole, magari scambiando qualche parola con il vicino d’ombrellone. Una volta a casa la cucina vuole la sua parte e con il caldo torrido si sente la necessità di preparare quasi esclusivamente piatti freddi. Se siete pigri ai fornelli, ma allo stesso tempo golosi, la tentazione di cedere ad un pasto pronto è sempre forte, il consiglio è quello di non affondare spesso il cucchiaino in una coppa di gelato risolvendo drasticamente il “problema” della preparazione della cena.
Capisco… accendere i fornelli e il forno può essere, in estate, quasi traumatico, ma oggi vi voglio suggerire la ricetta di una torta salata veloce senza però mancare di fantasia perché potete personalizzarla in base ai vostri gusti.
La torta salata con porri e pecorino sardo è uno dei miei piatti “forti”, la preparo spesso perché è apprezzata dagli amici ed è un antipasto o un secondo ottimo anche servito freddo. Io preferisco e vi scrivo la versione vegetariana, in alternativa potete aggiungere, per esempio, la salsiccia sarda.

INGREDIENTI
1 rotolo di pasta brisèe
1 porro abbastanza grosso
3 cucchiai di olio d’oliva extravergine
3-4 uova
½ bicchiere di latte
70 gr di pecorino sardo grattugiato, in alternativa del formaggio stagionato grattugiato fresco
1 mozzarella fior di latte Arborea (a piacimento)
1 pizzico di sale
1 pizzico di pepe.

In una padella fate saltare a fuoco basso, con dell’olio d’oliva extravergine, il porro tagliato a rondelle dello spessore di circa 1 cm, salate e fate appassire. Spegnete il fuoco e lasciate riposare circa 10 minuti.
In una ciotola sbattete le uova, aggiungete il formaggio, il latte, la mozzarella, se la preferite più ricca e sostanziosa, e il pepe. Unite i porri facendo attenzione non siano ancora molto caldi.
Adesso stendete in una teglia, con la carta da forno, la pasta brisèe, nota per essere una delle paste base della cucina classica francese. La consiglio perché è friabile e croccante, perfetta per le torte salate ed è buona anche l’indomani, ovviamente se avanza! In alternativa, a volte, uso la pasta sfoglia. Versate gli ingredienti distribuendoli emogeneamente con un mestolo di legno e ripiegate il bordo della pasta.
Fate cuocere in forno per circa 20 minuti.
Scegliete un piatto da portata e, facendo attenzione a non romperla togliendo la carta da forno, servite in tavola la torta salata con porri e pecorino sardo, preferibilmente tiepida oppure fredda.
La vostra famiglia e i vostri amici esulteranno!

Torta salata ai porri e pecorino sardo

 

Condividi

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *