Una testimonianza del Reading Poetico di Jack Hirschman a Bosa

Ieri sera a Bosa si è svolta l’ultima tappa del Sardinian Tour di Jack Hirschman, organizzata da Leonardo Onida, Alessandro Arrabito e dalla Casa del Popolo di Bosa, la cui sede in via Cugia è stata una perfetta cornice dell’evento.

Ieri ho così avuto la possibilità di assistere a qualcosa di unico: il  reading dal vivo di Jack Hirschman, una di quelle esperienza che ti accendono e infiammano la mente, che ti aprono nuovi orizzonti di sentimento e di pensiero. Un’esperienza preziosa per chi ama la poesia, ma anche per chi ha il desiderio di avvicinarsi ad essa.

Conoscevo già qualche poesia del grande poeta americano ma poterlo sentire recitare dal vivo è stato illuminante. Poter sentire dalla sua  voce energica e agile (nonostante gli 80 anni) quei versi che scorrevano incalzanti, che fluivano armoniosi, che precipitavano su noi ascoltatori, che cadevano come pietre dentro la nostra coscienza, potendo gustarne fino in fondo la musicalità, il ritmo, l’ironia, la forza espressiva…

Un’esperienza unica per chi sa apprezzare l’arte di far dire alle parole quello che le parole solitamente non dicono.

Attraverso la voce di Jack Hirshman e le parole proiettate sullo schermo per fornire una traduzione simultanea, ho visto le strade dell’America con gli occhi di chi si trascina attraverso la miseria pronta ad aggrapparsi al primo segno di umanità, ho visto il ghigno violento, ipocrita, insaziabile del potere mascherato spesso da parole come “democrazia” e “commercio”, ho visto il mondo con gli occhi pieni di ironia e pietà di Jack Hirshman.

Ieri, alla Casa del Popolo di Bosa ho potuto assistere ad un momento di vera autentica arte, l’arte che denuncia, che ti sveglia dal torpore, che ti invita a scuoterti e a vivere interamente.

L’evento forse si ripeterà, chissà, magari in una cornice più ampia, in modo da poter contenere anche le persone che ieri avrebbero voluto assistere al reading e non hanno potuto.

Perché ieri è successo qualcosa che ha dell’incredibile: una sala piena di persone che pagano un biglietto per assistere ad un reading poetico! La dimostrazione che la poesia è tutt’altro che morta e che c’è ancora fame di vera arte e di un pensiero forte sulla vita e sul mondo.

Hanno impreziosito la serata:

l’introduzione del sindaco di Bosa, Luigi Mastino, che ha elogiato la Casa del Popolo, che con il suo lavoro costante e il suo impegno riesce a realizzare tanti eventi culturali, artistici e di incontro sociale, e ha presentato il grande poeta con passione e con competenza e ne ha recitato la famosa poesia del Millennio, guadagnandosi l’apprezzamento dello stesso Hirshman;

la presentazione di Leonardo Onida, mente organizzatrice del POP Festival (Progetto Ottobre in Poesia), Festival che ha il patrocinio della Presidenza della Repubblica  e dell’UNESCO, e del JACK HIRSCHMAN SARDINIA TOUR, che ha testimoniato come con passione e entusiasmo si possa dar vita e Progetti Culturali di grande respiro e come la Sardegna possa farsi, se ci crede, centro di cultura internazionale;

la dedica di una poesia al grande poeta da parte dal poeta e amico sardo Gianni Piu;

la recitazione di poesie di Garcia Lorca e di Trilussa da parte di Marga Liarte, Maddalena Gosamo e Marco Caramico (membri del Gruppo Internazionale di Recitazione di Bosa);

la poesia di Leonardo Onida letta da Carlo Valle;

e infine la conclusione teatralizzata del famoso Inno sardo contro i feudatari, “Su patriottu sardu a sos feudatarios”, che inizia col celebre verso “Procurade ‘e moderare, Barones, Sa tirannia” del poeta Francesco Ignazio Mannu, recitato da Alessandro Arrabito, e accompagnato  dal coro del suo Gruppo Internazionale di Recitazione.

Al termine dello spettacolo ho raccolto opinioni entusiaste e persino commosse e ho avuto la possibilità di parlare con Jack Hirschman in persona, che si è fermato alla Casa del Popolo a scrivere autografi, dediche e a chiacchierare un po’ con tutti, con grande simpatia e disponibilità.

Jack Hirschman ha dimostrato di amare l’Italia, parla un buon italiano e le sue poesie su Pier Paolo Pasolini sono tra le cose più belle che ho letto, ha mostrato di apprezzare molto Bosa e la cornice della Casa del Popolo e la volontà di tornare presto tra noi.

Spero vivamente che questo incontro sia l’inizio di una feconda amicizia tra una delle più grandi voci della Poesia mondiale e Bosa.

jack-hirshman-casa-del-popolo-bosajack-hirshman-reading-casa-del-popolo-bosamadre-poesia-jack-hirshman-casa-del-popolo-bosapubblico-reading-jack-hirshman-bosaAttore reading Jack HirshmanLettura poesie - Reading Jack HirshmanMarco Caramico - Reading Jack HirshmanAlessandro Arrabito - Reading Jack HirshmanIl Sindaco Luigi Mastino e Jack HirshmanVersi Blu - Poesia Jack Hirshman

Condividi

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *